Assicurazione Ingegnere dell'Informazione

Proteggi la tua professione e la tua reputazione con la polizza di RCP per ingegneri dell'informazione.

Responsabilità Civile Professionale
Retroattività della copertura
Consulente assicurativo a te dedicato

A partire da 15,00€ mese

Fai un preventivo Consulenza per le tue esigenze di credito

4,6

186 Recensioni

Consulenza per le tue esigenze di credito
Consulenza per le tue esigenze di credito

Che cos'è la Polizza di Responsabilità Civile Professionale per Ingegneri dell'Informazione?

La Polizza di Responsabilità Civile Professionale (RCP) per ingegneri dell'informazione protegge in caso di reclami di terzi relativi a errori professionali, omissioni o negligenze commesse durante l'esercizio della professione. Se dovessi ricevere una richiesta di risarcimento, non dovresti preoccuparti di intaccare il tuo patrimonio personale perché sarebbe la polizza assicurativa ad intervenire per pagare il danno.

Cosa copre la Polizza di Responsabilità Civile Professionale per Ingegneri dell'Informazione?

La copertura principale è relativa agli errori e omissioni commessi durante l'esercizio della professione (progettazione e sviluppo di: software e applicazioni informatiche, sistemi di rete e di comunicazione, database ecc.). Può inoltre, ad esempio, coprire i casi di perdita di dati oppure i danni subiti dai clienti a causa di interruzioni del servizio.

Consulenti assicurativi personali

Ascoltiamo le tue esigenze per tutelarti nel miglior modo possibile

Il tuo consulente ti fornirà consulenza e assistenza si occuperà di eventuali sinistri supportandoti nella preparazione del materiale richiesto dalla compagnia e tenendoti sempre aggiornato sull’andamento della pratica.

Con Vitanuova puoi assicurarti sia online che presso i nostri uffici, scegli tu la modalità che preferisci.

consulenti

Scopri di più sull’assicurazione ingegnere

Tutto quello che devi sapere sulla polizza ingegnere

In primo luogo, la RC professionale è importante perché offre una copertura finanziaria fondamentale in caso di controversie che possono sorgere a causa di errori o omissioni commessi durante l'esercizio della professione. In assenza della polizza, il professionista dovrebbe mettere mano al proprio portafoglio per risarcire. Inoltre, la RC professionale dà maggiore credibilità al professionista ed è sintomo di professionalità e serietà, poiché dimostra che esso ha preso le precauzioni necessarie per proteggere i suoi clienti e sé stesso da eventuali problemi legali.

La polizza RC professionale è obbligatoria per legge per i professionisti iscritti ad un ordine professionale (D.P.R. 137/2012 del 7 agosto 2012, entrato in vigore il 13 agosto 2013). Pertanto, per l'ingegnere dell'informazione iscritto all'ordine degli ingegneri la copertura è un obbligo di legge.

Quando si sceglie una RC professionale per gli ingegneri dell'informazione, è importante considerare alcuni fattori:
•La copertura: assicurarsi che la polizza copra i rischi specifici associati alla professione, come ad esempio i danni causati a terzi a causa di errori o omissioni commessi durante la gestione di progetti informatici.
•La somma assicurata: assicurarsi che la polizza preveda una somma assicurata adeguata per coprire i possibili danni economici causati dalle controversie legali.
•Il prezzo: confrontare i prezzi delle diverse polizze per assicurarsi di ottenere la migliore copertura al prezzo più conveniente.
•La reputazione della compagnia di assicurazione: scegliere una compagnia di assicurazione con una buona reputazione e con esperienza nella copertura dei rischi per la tua professione.

La franchigia è la parte di danno non pagata dall’assicurazione e che rimane a carico dell’assicurato.
Se ad esempio la franchigia è di 500€ e il danno ha un importo di 2.000€, la compagnia assicurativa indennizzerà 1500€ mentre la restante parte – la franchigia di 500€ appunto – sarà a carico dell’assicurato. Altresì, che se il danno è inferiore alla franchigia di 500€ la compagnia assicurativa non interverrà.
Normalmente tutte le principali polizze assicurative professionali prevedono una franchigia. È importante valutare questo aspetto perché può permettervi di ridurre il prezzo della polizza. Scegliendo una franchigia più alta, si può ridurre il prezzo della polizza. In questo modo la compagnia è consapevole che non dovrà intervenire per gli eventi più piccoli e banali, il che riducendo i suoi costi di gestione abbassa il prezzo della polizza. Normalmente le polizze più comuni prevedono franchigie tra 500€ e 5000€.

Una polizza RCP copre solo le spese legali per difendersi da una richiesta di risarcimento, secondo quanto dispone l’art. 1917 del codice civile e unicamente nei limiti di 1/4 della somma assicurata. Se la somma richiesta supera il capitale assicurato, le spese giudiziali saranno ripartite tra la compagnia assicurativa e l'assicurato. Inoltre, la polizza di RCP non copre le controversie stragiudiziali o le azioni legali intraprese dall'assicurato stesso (ad esempio verso un cliente che tarda a saldare le parcelle).
Infine, e cosa più importante, la RCP copre solo la responsabilità CIVILE: se dovesse essere appurata anche una responsabilità PENALE del professionista questa polizza non interviene per coprire le spese legali. Per tutti questi motivi è consigliabile affiancare alla polizza RCP anche una polizza specifica di Tutela Legale, che fornisce una copertura più ampia e completa.

Hai altre domande?

Scopri tutte le domande che ci fanno più frequentemente
Vai alle FAQ

Fai un preventivo

Scopri subito il prezzo della tua polizza senza lasciare alcun dato personale!

Fai un preventivo